Ussita sui Monti Sibillini

Ussita, una delle località più belle e suggestive dell’Appennino marchigiano, è un Comune sparso della provincia di Macerata la cui sede comunale è situata in località Fluminata. Il paese, circondato da un paesaggio tipicamente montano si estende su di un vasto territorio alle pendici del Monte Bove all’interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini nel quale si trovano adagiate le sue piccole frazioni.

Qui nell’antichità si trovava un Castello risalente al 1380 costruito per volere di Rodolfo da Varano che si componeva di una fortezza di forma trapezoidale difesa da cinque torri e da un fossato esterno. Oggi è possibile ammirare solo una torre in pietra del XIV secolo a base quadrata posta sulla cima di un promontorio.

Personaggio illustre di Ussita è stato il Cardinale Pietro Gasparri, Segretario di Stato Vaticano, che ebbe un ruolo fondamentale nel Concilio Lateranense. Nel 1927 diede inizio alla costruzione del Palazzo del Comune nel cui interno è possibile ammirare numerose opere d’arte di Paolo da Visso e di altri illustri pittori dell’epoca.

Il Comune di Ussita conquistò la sua autonomia distaccandosi dei vicini paesi di Visso e Castelsantangelo sul Nera nel 1913 e prese il nome dall’omonimo torrente, affluente del fiume Nera, che nasce nella Valle di Panico alle pendici del Monte Bove.

Tra tutte le frazioni sparse che fanno parte del Comune di Ussita citiamo Casali, un piccolo gioiello a sé stante che sorge su una terrazza naturale alle pendici del Monte Rotondo. Qui si trova la Chiesa dei Santi Vincenzo ed Anastasio, la più antica di tutte le chiese di Ussita che venne consacrata nel 1093 dal Vescovo di Spoleto, come riportato su una pietra posta nella parete interna della chiesa.

Molte altre sono le chiese di interesse storico che è possibile ammirare come la Chiesa di Sant’Ercolano del XII secolo in frazione Tempori al cui interno sono custoditi affreschi della scuola di Paolo da Visso, la Chiesa di Santo Stefano del XII secolo in frazione Sorbo, senza tralasciare la Chiesa di Santa Maria Assunta in frazione Pieve, edificata in stile romanico nel 1300 sulle fondamenta di un antico edificio di culto che, da alcuni elementi stilistici ancora oggi visibili, dovrebbe risalire all’anno Mille.

Ogni stagione e periodo dell’anno è ideale per venire a trascorrere qualche giorno di riposo, svago, relax e divertimento a Ussita, perchè ogni stagione ha un motivo ed una peculiarità da vivere. Ussita è stazione di soggiorno ideale per tutti coloro che sono alla ricerca di riposo e di un’esperienza da vivere a diretto contatto con la natura.

Durante il mese di Agosto, congiuntamente con i Comuni limitrofi di Visso e Castelsantangelo sul Nera, si svolge il “Torneo delle Guaite” ovvero una rievocazione storica con abiti antichi, prove di abilità, arcieri, rulli di tamburi e dame elegantissime. Una bellissima atmosfera dai profumi di tempi passati.

Condividi!