Lago di Fiastra sui Monti Sibillini

Adagiato in una bellissima conca circondata da colline verdeggianti è possibile ammirare il Lago di Fiastra, il più grande bacino idroelettrico della Regione Marche. I lavori per la sua costruzione ebbero inizio nel 1954 con lo scopo di fornire energia elettrica in tutta la Valle del Fiastrone.

Sotto la guida di Alberto Neuroni venne innalzata una diga a 604 mt. di altitudine lungo il corso del fiume Fiastrone al fine di poter creare un bacino in grado di contenere 20 milioni di m3 di acqua. Il Lago ha una superficie di 6 km2 ed un’altezza che varia in funzione del fondo che va dagli 82 agli 87 mt. Il suo coronamento, ossia il camminamento posto in cima, ha invece una lunghezza di 254 mt.

Sulle sue rive sorge il paese di San Lorenzo al Lago, il cui nome deriva da San Lorenzo al Fiume, paese che sorgeva lungo le rive del fiume e che, assieme ad altri piccoli nuclei abitativi, venne completamente sommerso dalle acque dopo l’invaso. Oltre alla sua funzione idroelettrica, il Lago di Fiastra è anche una grande attrattiva turistica grazie alla sua bellissima posizione.

E’ un luogo ideale per trascorrere piacevoli giornate lungo le sue rive attrezzate con lettini ed ombrelloni per rilassarsi, godere del sole e di un po’ di riposo magari in compagnia di un buon libro.

Vi è inoltre la possibilità di praticare la pesca, la vela, il canottaggio ed affittare dei pedalò per gustarsi a pieno tutto il suo splendore.

Il lago di Fiastra è un serbatoio di energia preziosa e le sue acque vi colpiranno e stupiranno per la loro limpidezza ed intensità di colore. Azzurro chiaro, azzurro scuro, turchese, zaffiro, verde smeraldo, blu cobalto, numerose sono le sfumature che vi appariranno e che saranno sempre diverse con il variare della luce, della luminosità e degli scorci e promontori da cui lo ammirerete.

Condividi!